Le foto tarocche della propaganda buonista

Le foto tarocche della propaganda buonista

2018-08-28T16:09:27+00:00 28th agosto, 2018|diario|

La solita propaganda catto-buonista della sinistra anti italiana sta facendo girare in queste ore alcune foto su come verrebbero trattate le persone nei campi profughi in Libia, il paese al centro della tratta di essere umani che il governo di Cinque Stelle e Lega chiama, con brevità, “pacchia”.

Le foto sono state diffuse dal quotidiano cattolico Avvenire, e questo già fa riflettere: cosa fa la Chiesa per queste persone? facile denunciare, se tanto ci tengono perché non li prendono uno per canonica? E’ evidente poi come queste foto siano diffuse ad arte per sviare l’attenzione del popolo (che non abbocca!!!1!) sull’ennesimo scandalo pedofilia che coinvolge il Vaticano. Io, fossi in Di Maio, dopo la concessione ad per le Autostrade comincerei anche a rivedere il Concordato!!

Ma andiamo nel merito: si tratta di immagini false, ed è facilmente dimostrabile.

Cominciamo con la prima foto. Avete mai visto un corpo sudare in questo modo? E’ stato sicuramente bagnato prima! E poi, mica esistono queste corde gialline: saranno materiale scenografico (magari preso dagli stessi studi dove, come insegna il vice ministro grillino Carlo Sibilia, è stato inscenato il finto sbarco sulla Luna). Non c’è inoltre proporzione tra il corpo in primo piano e il muretto sullo sfondo, mentre, attenzione!!!1!, è molto anomala l’ombra del corpo.
Da denuncia poi il fatto che il costume verde e la corda gialla rimandino ai colori dei partiti della maggioranza votata dal popolo !!!1!!!

Andiamo all’altra foto. Qui la macchina della propagandia di Soros e della Boldrina fa vedere tre ragazzi appesi a testa in giù. Basta un semplice studente di fisica per capire che i tre robusti e muscolosi giovanotti (e questi scappano dalla fame???!!!!1!) stanno in realtà tenendosi loro stessi sulle braccia, in qualche rituale tipico delle loro tribù, magari perché è la stagione dell’accoppiamento. Secondo me queste finte foto sono state scattate in qualche set allestito in qualche oratorio. Fate girare!!!1!

P.S. Scusate se ho scritto in italiano, ma scrivere in italianese da web proprio non mi riesce!!!1!

P.P.S: In tempi analfabetismo funzionale, bisogna chiarirlo: è satira.

About the Author:

Giacomo Di Girolamo
Mi occupo di economia, mafia, ambiente, corruzione. Trasmetto da una radio della provincia di Trapani, Rmc 101, e scrivo inchieste per un portale, Tp24.it. Ogni tanto anche su La Repubblica, Il Fatto Quotidiano, Il Sole 24 Ore. Ho pubblicato “Matteo Messina Denaro – L’invisibile” (Editori Riuniti) e “Cosa Grigia” (Il Saggiatore). Nel 2014 ho vinto il Premiolino, il più importante riconoscimento giornalistico in Italia. A Settembre del 2014 è uscito, sempre il Saggiatore, “Dormono sulla collina”. Da Febbraio scorso ho deciso di rovinarmi definitivamente la vita con un libro chiamato "Contro l'antimafia". La mia mail è: giacomo@ilvolatore.it